« La salute è il nostro patrimonio, un nostro diritto. È la completa e armonica unione di anima, mente e corpo; non è un ideale così difficile da raggiungere, ma qualcosa di facile e naturale che molti di noi hanno trascurato.  » Dott. E. Bach
 Il  principio della florterapia  di Bach, nella cura di una persona, è l’esclusiva attenzione alle emozioni che ognuno prova, le quali determinerebbero il sintomo che si manifesta sul piano fisico. Non parliamo di “cura della malattia”,  ma di cura degli stati d’animo, delle reazioni emotive ad eventi o situazioni intra e inter personali.
 «La malattia non è una crudeltà in sé, né una punizione, ma solo ed esclusivamente un correttivo, uno strumento di cui la nostra anima si serve per indicarci i nostri errori, per trattenerci da sbagli più gravi, per impedirci di suscitare maggiori   ombre, per ricondurci sulla via della verità e della luce, dalla quale non avremmo mai dovuto scostarci.»  Dott. E. Bach
 La medicina psicosomatica ci insegna che mente e corpo non sono parti distinte, bensì che tutto ciò che avviene nel nostro piano mentale ha un qualsiasi riflesso od effetto sul piano fisico.
Con il proprio significato, il fiore lavora soprattutto sul piano emozionale, le emozioni sono quei messaggi istantanei “incontrollabili” che per prime si manifestano in reazione a un evento, a un pensiero o a una situazione. Tutti proviamo emozioni e  in ogni momento, anche quando non ce ne accorgiamo. Queste portano con sè messaggi per noi, sono dei segnali che il nostro corpo fisico decodifica.
 E’ facilmente comprensibile  che osservando e conoscendo gli aspetti emotivi e mentali si può correggere ciò che succede nel fisico.
I  rimedi floreali scoperti da Bach rilascerebbero nell’acqua, si basano sul connubio di due forze, quella del fiore stesso e quella dell’acqua. Il fiore  se opportunamente trattato, è in grado di trasmettere la propria energia e memoria nell’acqua che lo contiene.  E’ la memoria dell’acqua che permette all’informazione di circolare e per informazione s’intende un messaggio vibrazionale positivo.
La funzione del fiore è quello di iniziare quel processo di trasformazione di un’emozione negativa nella sua caratteristica positiva fino alla scomparsa del sintomo fisico, che risulta essere l’ultimo testimone di un disagio ben più profondo.
Non è un concetto di principi attivi presenti nel fiore da un punto di vista chimico – fisico, ma di principi energetici che ogni pianta possiede, come ogni persona o cosa possiede.